Ci siamo iscritte a….

C’è una canzone che fa più o meno così:

“Mi sono iscritta a danza, l’ho fatto per la pancia”

Nel nostro caso “Ci” siamo iscritte, per provare a staccare il pensiero da quella pancia che non vuol più tornare.

A dir la verità, dopo la notizia di questo lunedì, la pancia non potrà più tornare,

perchè sarebbe da irresponsabili cercare un altro figlio, quando ancora non si sa nulla sulla mia situazione lavorativa.

Il mese di Ottobre, è il mese dedicato a sensibilizzare le persone al lutto perinatale ed io che ci sono passata, so che cosa vuol dire avere a che fare con persone che non capiscono il tuo dolore.

Circa un mese fa, ho avuto un forte sfogo a riguardo.

Faccio un lavoro da uomo, ci ho messo 6 anni a guadagnarmi un minimo di rispetto da parte dei miei colleghi uomini e quando ho perso il bambino, la percezione di aver perso quel rispetto e di essere diventata un involucro vuoto ed inutile, solo per aver cercato di diritto una gravidanza, mi è piombato sulle spalle come un macigno.

Dopo l’ennesimo comportamento inrispettoso nei miei confronti, ho avuto il coraggio di esprimere il mio disappunto a tutto il gruppo, perchè non bastava il dolore della perdita (di cui loro attualmente non sanno nemmeno di cosa si parla), ma anche dover passare otto ore nella totale emarginazione al lavoro, con ultimo fra tutto: uno scherzo di cattivo gusto.

Ora va meglio e da tutto questo ho capito una cosa, quella cosa che le mie amiche vere e virtuali mi hanno sempre ripetuto a gran voce, devo pensare a me stessa e ritrovare quegli spazi che mi ero tolta per il mio pensiero fisso al lavoro, a cui da un anno a questa parte, si era aggiunto quello di cercare un figlio a tutti i costi.

Ricordo ancora le parole del ginecologo, quando ad Agosto mi disse che lo stress non influisce, ma che se il corpo percepisce che non è il momento e che non ci sono energie per una gravidanza, difficilmente arriverà.

Bè, io a questo corpo ora voglio dare le cure che si merita ed il ballo, è la miglior medicina che conosco oltre alla mia famiglia.

Siete pronti a seguirci in questa avventura? A Giugno, finiti i corsi, ci sarà anche lo spettacolo a teatro!

Ci “scriviamo” presto.

Buona Giornata

Barbara

Non ci sono commenti

Pubblica un commento